L'ONU condanna il governo del Botswana


Le Nazioni Unite hanno condannato il Botswana per le sue azioni "discriminatorie" verso le tribù dei Boscimani. La Commissione ONU per i Diritti Umani ha appreso che i Boscimani sono vittime di "pratiche discriminatorie" e che sono stati "espropriati dei loro territori ancestrali".

Le accuse vengono descritte in un rapporto compilato da Rodolfo Stavenhagen, inviato speciale dell'ONU per i popoli indigeni. La Commissione per i Diritti Umani discuterà i suoi contenuti molto presto. Nella denuncia si legge che "la sopravvivenza dei Boscimani come popolo distinto è messa in pericolo dalle politiche assimilazioniste ufficiali". Stavenhagen si è recato in Botswana a febbraio e ha visitato un campo dove i Boscimani Gana e Gwi della Central Kalahari Game Reserve erano appena stati trasferiti contro la loro volontà.

Oggi Stephen Corry, direttore di Survival, ha affermato "Nessuna delle persone che ha potuto parlare con i Boscimani crede che loro abbiano lascito la Riserva volontariamente. Tutti, incluse le Nazioni Unite, sanno che i Boscimani sono stati deportati contro la loro volontà."

NB: I nomi G//ana e G/wi contengono suoni che non possono essere riprodotti nella lingua scritta se non come simboli come // o ! Poiché questi "click" sono incomprensibili a livello internazionale, Survival solitamente li omette.

Sono disponibili foto e filmati per la stampa.

Per ulteriori informazioni contattare Francesca Casella (02-8900671 o scrivere una email a [email protected])

Clicca qui
  per fare una donazione a sostegno della campagna di Survival per i Boscimani.

Clicca qui
( per scrivere una lettera a sostegno dei Boscimani del Botswana.