Questa pagina è stata aggiornata l'ultima volta il agosto 15, 2018 e potrebbe contenere un linguaggio ormai obsoleto.

Jared Diamond, già vincitore del Premio Pulitzer ed eminente scienziato, è stato citato in giudizio da due indigeni della Nuova Guinea per 10 milioni di dollari.

L’azione giudiziaria è stata intentata a New York dai Papuasi Daniel Wemp e Henep Isum Mandingo a causa di un articolo di Diamond sugli uomini tribali pubblicato sul periodico New Yorker nell’aprile 2008.

Nell’articolo, intitolato “Vengeance Is Ours: What can tribal societies tell us about our need to get even?” (La vendetta è nostra: cosa possono dirci le società tribali sul nostro bisogno di vendetta?”) si racconta che lo zio di Wemp sarebbe stato ucciso nel corso di una lotta contro un’altra tribù e che Wemp ritenesse Mandingo responsabile. Di conseguenza, Mandingo sarebbe stato colpito per vendetta con una freccia finendo paralizzato su una sedia a rotelle.

Secondo due Papuasi, l’articolo di Diamond li accusa falsamente di “seria attività criminale”, “di aver intenzionalmente e colposamente inflitto sofferenze emotive”, tra cui “l'omicidio”. La citazione è per diffamazione e verrà giudicata in un tribunale di Manhattan.

Diamond è autore dell’acclamato saggio “Armi, acciaio e malattie”. Il processo nei suoi confronti arriva a pochi mesi di distanza dalle contestate dichiarazioni del redattore della BBC Michael Buerk secondo cui le tribù della Nuova Guinea sono “primitive” e uccidono gli stranieri “ogni volta che ne incontrano uno”.

Condividere

  • Facebook
  • WhatsApp
  • Copy