Gli Ayoreo-Totobiegosode del Paraguay occidentale sono l'ultimo gruppo di Indiani non contattati a sud del bacino del Rio delle Amazzoni, e sono oggi in grave pericolo.Survival ritiene il loro caso tra i più urgenti del Sud America.

La terra reclamata a nome degli Indiani da parte di loro sostenitori in Paraguay era, fino a poco tempo fa, una distesa indisturbata di foreste aride e praterie nelle mani di grossi proprietari terrieri. Due di questi hanno recentemente venduto i propri possedimenti a compagnie brasiliane, intenzionate a sfruttare il legname pregiato della foresta e a utilizzare il terreno per l'allevamento di bestiame. Inoltre, numerose ingiunzioni che vietavano qualsiasi utilizzo commerciale di queste terre sono state recentemente sospese da un tribunale locale: i sostenitori degli Indiani hanno fatto ricorso contro questa decisione.

Tuttavia, alcuni prospetti aerei hanno rivelato enormi strade aperte anche in quelle zone della foresta ancora protette dalle ingiunzioni giudiziarie.

Le terre ancora contese in tribunale stanno comunque subendo un rapido quanto illegale disboscamento e, a meno che il governo non applichi pienamente le norme costituzionali che riconoscono il diritto degli Indiani alla terra, esse verranno invase dai tagliatori di legna, provocando pericolosi e violenti scontri con gli Indiani.

Il Paraguay ha da poco un nuovo presidente, che dovrebbe essere messo al corrente della profonda preoccupazione a livello internazionale per quanto concerne il futuro dei Totobiegosode, e spinto al riconoscimento del diritto alla terra degli Indiani.

Vai nella sezione Come aiutarci per capire come sostenere gli Ayoreo-Totobiegosode.