Primo contatto fatale per un Indiano Ayoreo

7 maggio 2008

Questa pagina è stata creata nel 2008 e potrebbe contenere un linguaggio ormai obsoleto.

Dopo aver vissuto senza contatti con il mondo esterno fino al 1998, un Indiano del Paraguay è morto di tubercolosi.

La vita di Parojnai, un Ayoreo-Totobiegosode, è cambiata per sempre nel 1998, quando la distruzione della foresta del Chaco costrinse lui, sua moglie e i suoi figli ad entrare per la prima volta in contatto con il mondo esterno. Da molti anni vivevano alla macchia, cercando di nascondersi ai bulldozer che stavano spianando la loro foresta.

“Correvamo da un posto all’altro. Sembrava che i bulldozer ci seguissero” aveva raccontato Parojnai all’inviato di Survival Jonathan Mazower. “Fui costretto ad abbandonare i miei attrezzi e il mio lazo per correre più veloce. Pensavamo che i bulldozer avessero visto i nostri orti e che venissero a mangiarne i frutti… e a mangiare anche noi.”

Alla fine Parojnai e sua moglie entrarono in contatto con il manovratore di un bulldozer. Si avvicinarono alla sua casa, lo abbracciarono e nella loro unica lingua, gli dissero “non avere paura di noi, siamo brave persone”. L’uomo era terrorizzato, ma diede loro acqua, cibo e una maglietta.

“Quando lo incontrai per la prima volta” ha ricordato Mazower, che ha visitato Parojnai e la sua famiglia nel 2003 e nel 2007, “lui era già molto malato. Molto diverso dalle fotografie che gli erano state scattate il giorno dopo il primo contatto. Allora era incredibilmente sano e in forma.”

“Ai miei occhi, la vita di Parojnai simboleggia il destino dei popoli indigeni delle Americhe dopo lo sbarco di Colombo. Privato della sua terra dagli stranieri, è stato costretto a rinunciare alla sua indipendenza finché una malattia veicolata dal contatto non lo ha ridotto alla malattia e, alla fine, lo ha ucciso. La stesse tragedie che hanno flagellato gli Indiani 500 anni fa, si stanno compiendo ancora oggi tra le ultime grandi tribù incontattate sopravvissute sul nostro pianeta.“

Parojnai non conosceva la sua età ma pensava di avere circa cinquant’anni.

Ayoreo
Popolo

Condividere

  • Facebook
  • WhatsApp
  • Copy