Due bambini Arhuaco sono morti mentre giocavano con le granate inesplose abbandonate nel loro villaggio dall'esercito colombiano.

La comunità di Yeiwin è stata improvvisamente scossa da un boato; gli Arhuaco, tra cui i genitori dei due bambini, sono accorsi sul luogo dell'esplosione e hanno trovato i corpi senza vita di Jorge Luis Izquierdo Torres (14 anni) e della sorellina Zenaida Estela Izquierdo Torres (10 anni. L'esercito aveva appena lasciato la comunità, che aveva presidiato per due giorni.

Gli Arhuaco vivono sui pendii della Sierra Nevada de Santa Marta, nella Colombia settentrionale, insieme alle tribù dei Kogi e degli Arsario. Sin dagli anni Ottanta, la Sierra Nevada è stata una zona di frequenti conflitti tra l'esercito, i guerriglieri di sinistra e gli eserciti paramilitari: nel fuoco incrociato delle loro battaglie, sono rimasti uccisi molti Indiani.

Nessuno è mai stato condannato per i numerosi assassini, il più scioccante dei quali è si è verificato nel 1990, quando sono stati brutalmente uccisi gli anziani capi tribù degli Arhuaco: Luis Napoleón Torres, Hugues Chaparro e Angel María Torres.

Gli Arhuaco e le tribù confinanti si considerano come i "fratelli maggiori" dell'umanità, e si riferiscono a tutti gli altri popoli come ai loro "fratelli minori".