In concomitanza con la settimana della moda di Londra, Survival International promuove una manifestazione contro De Beers presso il ricevimento organizzato per oggi, martedì 20 settembre 2005, dalle ore 17 alle 21 (Negozio De Beers, 45-50 Old Bond Street, London W1).

La protesta si prefigge di esprimere solidarietà verso i Boscimani del Kalahari: il popolo indigeno del Botswana brutalmente sfrattato dalle proprie terre per lasciare spazio alla prospezione di diamanti. La De Beers controlla tutte le miniere di diamanti del Botswana. Molti Boscimani sono stati torturati dai guardaparco con l'accusa di aver cacciato per nutrire le loro famiglie e, recentemente, un boscimane è morto a causa delle ferite subite. Dopo essere stata sigillata dal governo, ora la Central Kalahari Game Reserve è completamente isolata.

Survival International manifesta per portare la tragedia dei Boscimani all'attenzione mondiale. La campagna ha già avuto un notevole impatto: è noto che la top model Iman si dimise come testimonial De Beers dopo alcune lettere ricevute dallo staff di Survival. La modella inglese Erin O'Connor, invece, ha preso le distanze dall'azienda dichiarando "Non penso che fare questo lavoro (cioè essere il volto della De Beers), possa migliorare la mia vita o rendermi più felice. Faccio la mia scelta e dico no". Infine l'attuale testimonial della De Beers, Lily Cole, ha dichiarato alla stampa che si rifiuterebbe di lavorare ancora per lei: "Quando sono stata scritturata, non sapevo nulla". La De Beers ha pianificato di portare presto Lily Cole in Botswana.

Il Direttore di Survival Stephen Corry ha dichiarato oggi: "Il mondo della moda deve rendersi conto che indossare diamanti De Beers è diventato assolutamente inaccettabile".

Per ulteriori informazioni, Francesca Casella, [email protected]