Buzzfeed denuncia gli abusi su vasta scala di guardaparco finanziati dal WWF

Un’importante indagine di Buzzfeed News diffuso il 4 marzo 2019 denuncia lo sconvolgente livello di abusi violenti commessi da guardaparco finanziati dal WWF

Un’importante indagine di Buzzfeed News diffuso il 4 marzo 2019 denuncia lo sconvolgente livello di abusi violenti commessi da guardaparco finanziati dal WWF

In un approfondito reportage investigativo, Buzzfeed News ha denunciato oggi lo sconvolgente livello di abusi violenti commessi da guardaparco e ranger finanziati dal WWF.

Il reportage “WWF’s secret war” (La guerra segreta del WWF) rivela che “l’amata organizzazione no profit con il tenero logo del panda finanzia, equipaggia e lavora direttamente con forze paramilitari accusate di pestaggi, torture, aggressioni sessuali e uccisione di moltissime persone.”

Buzzfeed è entrato in possesso di documenti interni al WWF che rivelano ripetuti insabbiamenti, e persino il coinvolgimento in un caso di “arms deal”, ovvero traffico d’armi.

Buzzfeed denuncia che il WWF “ha operato come un maestro di spionaggio internazionale organizzando, finanziando e gestendo reti pericolose e segrete di informatori motivati dalla ‘paura’ e dalla ‘vendetta’, anche all’interno di comunità indigene, per fornire informazioni di intelligence ai funzionari del parco – e tutto questo mentre negava pubblicamente di lavorare con informatori”.

Il WWF lavora da più di venti anni nel Bacino del Congo – sostenendo squadre che hanno commesso abusi violenti contro i popoli indigeni.

Il WWF lavora da più di venti anni nel Bacino del Congo – sostenendo squadre che hanno commesso abusi violenti contro i popoli indigeni.

Il team di Buzzfeed ha svelato violenze su larga scala commesse in Asia e Africa contro i popoli indigeni le cui terre sono state rubate per far spazio a parchi nazionali e riserve delle tigri sostenute dal WWF.

Il WWF ha costantemente mancato di affrontare il problema, e si è rifiutata di sospendere i suoi finanziamenti o di indagare adeguatamente sull’ampio numero di denunce da parte delle vittime.

Nel 2017 Survival è entrata in possesso di una email interna del WWF che mostra che l’organizzazione per la conservazione considerava la morte di un anziano e di una ragazzina come un problema di “controllo dei danni”, invece che un crimine su cui indagare.

“Questo è lo scandalo che il WWF sta coprendo da decenni” ha dichiarato oggi il Direttore generale di Survival Stephen Corry. “Il denaro dei suoi sostenitori viene utilizzato per finanziare guardaparco violenti che attaccano, torturano e persino uccidono gli indigeni nell’impunità.

“Dopo queste scioccanti rivelazioni, il WWF continuerà con le sue normali attività, oppure si deciderà – finalmente – ad affrontare davvero il problema? Per molti popoli indigeni il suo nome e il suo logo sono sinonimo di violenza, persecuzione e paura. Il WWF lo ha nascosto per anni ai suoi sostenitori, ma la verità è emersa.”

“Ora il WWF deve abbandonare il progetto di creazione del Parco Nazionale di Messok Dja che sta portando avanti in Congo nonostante la forte opposizione dei Baka che vivono nell’area.”

“Il modo in cui le grandi organizzazioni per la conservazione operano in tutto il mondo DEVE cambiare. Se non lo faranno, la stessa conservazione è destinata al fallimento.”

Il reportage di Buzzfeed è stato pubblicato in tre parti:
- Leggi anche il secondo reportage e il commento di Survival
- E il terzo reportage e il commento di Survival