Il progresso può uccidere: ‘epidemia’ di HIV colpisce gli Warao del Venezuela

Un’epidemia di HIV sta decimando gli Warao del Venezuela.

Un’epidemia di HIV sta decimando gli Warao del Venezuela.

© Fiona Watson/Survival

Gli esperti denunciano che “un’epidemia di HIV” sta decimando gli Warao del Venezuela.

La notizia è uno scioccante esempio delle conseguenze che possono avere sui popoli indigeni la perdita di terra e di autonomia; conseguenze devastanti denunciate nel nuovo rapporto di Survival ‘Il progresso può uccidere’.

Fino a non molto tempo fa per gli Warao l’HIV era una malattia sconosciuta – i primi casi si sono infatti registrati nel 2007. Oggi una forma particolarmente aggressiva del virus è presente in decine di comunità warao, e si sta diffondendo rapidamente.

Uno studio condotto in otto comunità ha rivelato che il 10% degli Warao ha contratto il virus: un tasso di 20 volte superiore a quello della società nazionale venezuelana, e il doppio di quello dell’Africa sub-sahariana.

I livelli sono estremamente alti anche tra i bambini warao.

“Ci sta uccidendo, uno ad uno” ha dichiarato un uomo warao.

Secondo gli esperti, l’HIV è stato portato tra la tribù dai minatori illegali. Inoltre, a causa dell’inquinamento dei loro fiumi da parte delle compagnie petrolifere, molti Warao sono migrati nelle vicine città alla ricerca di un lavoro e sono stati infettati da persone non-indigene.

Le prospezioni minerarie e petrolifere sono molto diffuse in Venezuela e minacciano la sopravvivenza di diverse tribù, che negli ultimi anni stanno protestando in modo sistematico.

I Warao soffrono anche di alti tassi di epatite, tubercolosi e altri problemi di salute. Nonostante le ripetute richieste al governo, il loro accesso all’assistenza sanitaria è limitato.

La tribù vive nella regione del delta dell’Orinoco, nel Venezuela orientale. Molti Warao vivono in capanne di paglia costruite su palafitte e hanno un forte legame con i fiumi, da cui dipendono per l’acqua, il cibo e il trasporto.

Survival chiede alle Nazioni Unite di migliorare la protezione dei diritti territoriali indigeni e di fare appello alle autorità venezuelane, e ai governi di tutto il mondo, affinché rispettino gli impegni presi nei confronti dei loro popoli indigeni.

Note:
- Leggi il nuovo rapporto di Survival ‘Il progresso può uccidere’
- Chiedi all’ONU di riconoscere che il progresso può uccidere