Cresce la tensione nelle Chittagong Hill Tracts del Bangladesh

Il corpo di Chigon Mila Chakma, uccisa mercoledì scorso.

Il corpo di Chigon Mila Chakma, uccisa mercoledì scorso.
© Survival

Chigon Mila Chakma, una Jumma, è stata uccisa nelle Chittagong Hill Tracts nel corso di un attacco sferrato da alcuni coloni contro i membri della sua comunità che stavano visitando un mercato. Nell’aggressione sono rimasti feriti almeno altri 10 Jumma, che sono gli abitanti indigeni delle Chittagong Hill Tracts.

Le fonti riportano che a scatenare la violenza sarebbe stato l’omicidio di un colono, Abdus Sattar, sebbene non vi sia alcun indizio che gli Jumma aggrediti fossero coinvolti nell’assassinio. Poiché Sattar è stato visto per l’ultima volta mentre trasportava due passeggeri Jumma sulla sua moto, i compagni hanno reagito attaccando indiscriminatamente la comunità indigena.

Il governo del Bangladesh ha fatto trasferire centinaia di migliaia di coloni nella regione dove abitano 11 tribù, conosciute con il nome collettivo di Jumma. I coloni hanno sfrattato molti Jumma, che subiscono anche la violenta repressione dell’esercito.

L’attacco si è verificata proprio nel periodo in cui il governo del Bangladesh ha imposto restrizioni sulle attività delle tribù Jumma. Secondo le nuove normative, agli stranieri è proibito intrattenere qualsiasi tipo di conversazione con i gruppi indigeni o religiosi della regione in assenza di funzionari del governo.