Yaguareté Porã - Survival International

BACKGROUND

Yaguareté Porã

La compagnia brasiliana Yaguareté Porã – che produce carne per il mercato europeo, russo e cinese – sta rapidamente distruggendo la foresta del Chaco paraguaiano, casa degli ultimi Indiani incontattati del paese e area famosa per la sua diversità biologica.

Se la compagnia non sarà fermata, gli Ayoreo incontattati saranno costretti a lasciare la foresta e potrebbero essere sterminati da malattie mortali portate dagli esterni.

‘Il tasso di deforestazione più alto al mondo’

Secondo uno studio realizzato dall’Università del Maryland nel 2013, il Chaco paraguaiano è devastato dal tasso di deforestazione più alto al mondo. La terra ayoreo (l’area all’interno del quadrato rosso) rappresenta l’ultimo rifugio per i membri incontattati della tribù. Il fatto che la foresta sia ancora in piedi nonostante la forte pressione esterna dimostra l’innata capacità degli Indiani di conservare il proprio territorio.

‘In fuga’

La Yaguareté Porã possiede 78.549 ettari di quel che resta della foresta, nel cuore del territorio reclamato dagli Ayoreo-Totobiegosode. I membri incontattati della tribù sono stati costretti a fuggire perché la domanda di pascoli per il bestiame è aumentata.

La maggior parte degli Ayoreo è già stata costretta uscire dalla foresta, e molti sono morti o continuano a soffrire per le malattie trasmesse dopo il primo contatto.

’Greenwashing’

La Yaguareté Porã fa parte del Global Compact delle Nazioni Unite, un’iniziativa istituita per incoraggiare le compagnie a “sostenere e rispettare i diritti umani riconosciuti a livello internazionale”. Tuttavia, la compagnia ignora le legittime rivendicazioni territoriali degli Indiani e il grave pericolo che la sua attività costituisce per le vite degli Ayoreo incontattati.

Nel tentativo di “ripulire” la sua immagine, la Yaguareté ha annunciato un progetto per la creazione di una “riserva naturale” nella sua terra; i piani, però, hanno rivelato che circa due terzi del territorio saranno abbattuti per far spazio a pascoli per il bestiame. Le immagini satellitari dimostrano che la Yaguareté Porã ha già distrutto migliaia di ettari di foresta ayoreo.

‘Distrutta per carne a buon mercato’

La distruzione della foresta degli Ayoreo per far spazio alla produzione di carne minaccia di spazzare via gli ultimi Indiani incontattati fuori dall’Amazzonia, in aperta violazione delle leggi internazionali e dei trattati sui diritti dei popoli indigeni.

Survival ha scritto alla Commissione Europea chiedendole di fermare le importazioni di carne paraguaiana in Europa fino a quando le attività mortali della Yaguareté non saranno fermate.

In Russia, una nuova campagna chiede allopinione pubblica di non comprare carne proveniente dal Paraguay perché l’industria dell’allevamento minaccia gli Indiani incontattati del Chaco.In Russia, una nuova campagna chiede allopinione pubblica di non comprare carne proveniente dal Paraguay perché l’industria dell’allevamento minaccia gli Indiani incontattati del Chaco.

© Survival International

In Russia, il principale paese importatore di carne dal Paraguay, i consumatori sono stati esortati a non acquistare carne paraguaiana fino a quando non saranno rispettati i diritti degli Ayoreo.

Cosa puoi fare

Scrivi una lettera al governo paraguaiano per chiedergli di fermare le attività mortali della Yaguareté Porã.

Scrivi una lettera al proprietario della Yaguareté Porã, Manuel Bastos Ferraz, per chiedergli di restituire la terra ayoreo ai suoi legittimi proprietari.. Articoli sugli Ayoreo dal mondo

Il tabloid britannico Daily Mail

ABC Color, Paraguay


Iscriviti alla newsletter

La nostra straordinaria rete di sostenitori e attivisti ha giocato un ruolo fondamentale in tutte le conquiste degli ultimi 50 anni. Iscriviti subito per ricevere aggiornamenti e partecipare alle azioni urgenti.