La Corte Suprema indiana protegge gli Jarawa

26 maggio 2002

Questa pagina è stata creata nel 2002 e potrebbe contenere un linguaggio ormai obsoleto.


La Corte Suprema dell'India ha emesso una sentenza senza precedenti, rimuovendo con una singola istanza tre delle più gravi minacce alla sopravvivenza della tribù isolata degli Jarawa delle Isole Andamane dell'India.
 Il 7 maggio, la Corte ha ordinato la chiusura della strada che attraversa la loro terra e la rimozione dei coloni dalle riserve tribali, provvedimenti per anni sollecitati da Survival. La sentenza, presa nonostante una forte opposizione politica, dà agli Jarawa e ad altre tribù delle isole una concreta possibilità di sopravvivenza.

Gli Jarawa, una tribù nomade di cacciatori-raccoglitori che conta 250-300 membri, hanno evitato il contatto con gli esterni per tutti i 150 anni di colonizzazione. La strada che attraversa il territorio jarawa nelle isole Andamane è stata costruita durante gli anni ‘70, e costituisce una minaccia mortale alla sopravvivenza di questo popolo. La presenza di questa strada ha infatti favorito un afflusso costante di esterni, i quali distruggono la foresta della tribù, cacciano la sua selvaggina e rischiano di introdurre epidemie mortali. Nel 1998, gli Jarawa iniziarono inspiegabilmente ad avvicinarsi alla strada e agli insediamenti dei coloni, incoraggiando così ulteriori invasioni, e la diffusione di epidemie. Si teme che intere famiglie siano morte nella foresta proprio a causa di malattie sconosciute.

Dopo la rinuncia del governo al trasferimento forzato degli Jarawa, Survival ha indirizzato i propri sforzi sulla chiusura della strada. Oggi, la Corte Suprema, accogliendo le raccomandazioni del commissario Shekhar Singhs, ha approvato tre delle principali richieste di Survival: l'espulsione degli invasori dalla terra della tribù, la fine dei disboscamenti della loro foresta e la chiusura della "Andaman Trunk Road". La decisione è stata presa in relazione ad una vertenza sul disboscamento delle terre tribali sostenuta dalla Society for Andaman and Nicobar Ecology (SANE), la Bombay Natural History Society (BNHS) e Kalpavriksh. Tale decisione non é stata ancora implementata, ma lascia sperare in svolte molto positiva per il futuro della tribù dell'isola.

Il direttore di Survival, Stephen Corry, ha dichiarato: "Si tratta di un'ottima notizia per gli Jarawa e le altre tribù delle Isole Andamane. La presenza di questa strada, dei disboscatori e degli invasori nel loro territorio ha portato morte e malattie per 30 anni. Adesso, grazie alla Corte Suprema, queste minacce cadranno. Dobbiamo ora verificare che la sentenza sia implementata nel modo migliore."

Per approfondimenti e ulteriori informazioni: 02-8900671 – [email protected]
Sono disponibili fotografie.


Jarawa
Popolo

Condividere

  • Facebook
  • WhatsApp
  • Copy