Indigeni canadesi aiutano una tribù isolata dell’India


Un leader nativo americano del Canada ha chiesto oggi ad una corte dell'India di evitare che la tribù degli Jarawa, recentemente contattata, venga sfrattata dalla sua foresta. Le autorità locali delle Isole Andamane, territori indiani nella Baia del Bengala, avevano progettato di spostare questo popolo nomade in un insediamento governativo allo scopo di "civilizzarlo". Venuto a conoscenza di questo piano, Simeon Tshakapesh, capo degli Innu Mushuau del Canada orientale, ha ammonito l'amministrazione delle Andamane sulle orribili esperienze di reinsediamento forzato vissute dal suo popolo.

Gli Innu Mushuau furono gli ultimi Indiani in Canada ad essere sedentarizzati dalle autorità. Una volta cacciatori nomadi, negli anni ‘60 e ‘70 vennero costretti dal governo canadese e dalla Chiesa Cattolica a vivere in villaggi. Il risultato fu disastroso.

A seguito del trasferimento, essi soffrono ancora oggi della più alta percentuale di suicidi al mondo, mentre il loro tasso di mortalità infantile rimane sette volte più alto della media nazionale; 80% degli adulti ha problemi di alcol e di droga, e quasi il 100% degli adolescenti mantengono un "comportamento auto-distruttivo". Questo è il triste futuro che gli Innu vogliono aiutare gli Jarawa ad evitare.

Il capo Simeon e altri esperti hanno reso testimonianza sul caso degli Jarawa alla Corte Suprema indiana di Calcutta. Survival presenterà le sue testimonianze oggi. Il destino di 250-300 Jarawa è nelle mani della Corte, che deciderà se agli Jarawa debba essere consentito o meno di continuare a vivere in pace sulla loro terra. Se gli Jarawa venissero sedentarizzati forzatamente, rischierebbero una quasi certa estinzione.

Nella sua testimonianza, Simeon spiega che il reinsediamento forzato può diventare "una condanna a morte per un popolo auto-sufficiente e unico. Vi supplico di imparare dalla nostra esperienza prima di prendere qualsiasi decisione che abbia un impatto devastante sulla vita del popolo degli Jarawa."

Il Direttore di Survival, Stephen Corry, ha affermato: "Le autorità indiane debbono prestare ascolto agli Innu, che sono sopravvissuti allo stesso tipo di reinsediamento proposto per gli Jarawa, a causa del quale hanno sofferto terribilmente."

Per approfondimenti e ulteriori informazioni: 02-8900671 – [email protected]
Sono disponibili fotografie.