Il concorso fotografico annuale di Survival – la fotografia come strumento di sostegno ai popoli indigeni. 

Bambina tibetana, 2018.Bambina tibetana, 2018.
© Mattia Passarini / Survival International


Le immagini giocano un ruolo emotivo importante nel raccontare storie. La fotografia ha sempre dimostrato una potente forza nell’ispirare solidarietà verso i popoli indigeni e mobilitare azioni contro le minacce che devono affrontare: ha contribuito a cambiare la vita e il futuro di alcuni dei popoli più vulnerabili del mondo. Per il nostro Concorso Fotografico 2020, cerchiamo fotografie straordinarie di popoli indigeni e tribali da ogni angolo del pianeta. Accettiamo candidature sia da fotografi amatoriali che professionisti.


Sciamano, Tuva, Russia, 2017.Sciamano, Tuva, Russia, 2017.
© Yuriy Ogarkov / Survival International



Il tema di quest’anno è “Orgoglio e Resilienza”. Nonostante i 500 anni di oppressione e genocidio, e contro ogni previsione, i popoli indigeni e tribali sono sopravvissuti. Molti di loro continuano a resistere con forza al furto delle loro terre nonostante sia in corso un attacco mondiale e senza precedenti ai loro diritti, conquistati e garantiti al prezzo di decenni di lotte. L’orgoglio e la dignità che dimostrano verso la loro cultura, identità e resistenza sono fonte di ispirazione per tutti.


Cerchiamo quindi immagini che mostrino che i popoli costituiscono una parte essenziale della diversità umana e che la loro sopravvivenza è nell’interesse di tutti. Saranno scelte 12 fotografie vincitrici: andranno a comporre il calendario 2021 di Survival, che aiuterà a raccogliere fondi per le nostre campagne più urgenti. La prima classificata andrà sulla copertina del calendario.


Ragazzo Iñupiat, Alaska, USA, 2016.Ragazzo Iñupiat, Alaska, USA, 2016.
© Kiliii Yuyan / Survival International


Tutte le fotografie vincitrici saranno pubblicate anche sul sito di Survival e sui social media. Potete seguire il concorso e postare i vostri contributi usando l’hashtag #SurvivalPhotoComp2020. Attenzione, il solo uso dell’hashtag non permette alla fotografia di partecipare al concorso: in basso trovate tutte le istruzioni per partecipare. Le fotografie vincitrici e la prima classificata saranno selezionate non solo per la loro originalità e la forza della composizione, ma anche per aver dimostrato sensibilità e comprensione verso i popoli indigeni, verso i loro stili di vita e i problemi che minacciano il loro futuro.

Guarda a titolo di esempio le gallerie fotografiche delle immagini vincitrici apparse nei calendari 2016 e 2020.

Tra i membri della giuria figurano il Direttore generale di Survival, Stephen Corry; la Direttrice di Survival Italia Francesca Casella; il co-fondatore della Little Black Gallery Ghislain Pascal, e Max Houghton, professore di fotografia al London College of Communication.


Di seguito sono elencati i termini e le condizioni del concorso, e la politica fotografica di Survival.
Termini e condizioni


– Si accettano esclusivamente fotografie trasmesse in formato digitale non superiore a 1MB (se la fotografia dovesse poi essere selezionata, verrà richiesto l’invio del file originale che dovrà essere disponibile in alta risoluzione).
– Ogni partecipante può presentare un massimo di 3 immagini.
– Le immagini devono essere state scattate negli ultimi 10 anni.
– Il concorso è aperto a fotografi professionisti e amatoriali di tutto il mondo.
– Nel candidare le proprie immagini, il partecipante accetta di dare a Survival International l’autorizzazione a stamparle nel calendario 2021 e a utilizzarle per stampa e pubblicità in relazione al calendario, sia su carta che online.
– Prendendo parte al concorso, i partecipanti confermano che le fotografie sono frutto del loro lavoro originale, che ne possiedono i diritti d’autore e non hanno violato i diritti di terzi.
– Il rispetto dei popoli indigeni è fondamentale. Per scattare le immagini, non devono essere danneggiati, offesi o violati né i popoli tribali né le loro terre. A questo proposito si legga la politica fotografica di Survival sottostante.
– Survival International non accetta responsabilità per immagini perse o danneggiate durante il caricamento.
– Le decisioni di Survival International per tutto ciò che riguarda il concorso sono insindacabili e definitive.
– La data di chiusura del concorso è il 31 maggio 2020.
– Ogni immagine deve essere accompagnata da una descrizione comprendente queste informazioni: nome esatto della tribù, luogo e nazione in cui la foto è stata scattata; eventuali altre informazioni utili o interessanti sul contesto, e la data dello scatto.


Inviare le immagini a: [email protected]


Politica fotografica di Survival:


Survival si è sempre battuta per la diffusione di un’immagine accurata e obiettiva dei popoli indigeni. Dove possibile, o quando sussiste il rischio di indurre all’errore, Survival data le fotografie che pubblica. Gli scatti realizzati intenzionalmente da fotografi o da operatori con l’obiettivo di far apparire i popoli tribali più “tradizionali” di quanto non siano in realtà, o quelli in cui gli indigeni indossano abiti particolari a beneficio dei turisti, o in cui il loro aspetto e il loro comportamento vengano in qualche modo falsificati, possono essere utilizzati consapevolmente da Survival solamente se queste condizioni vengono spiegate o se sono rese evidenti dal contesto.