Popoli indigeni: immagini ‘recitate, false, costruite e distorte’ su BBC e Travel Channel 2 agosto 2011

Ragazzine Matsigenka, Perù.
Ragazzine Matsigenka, Perù.
© G Shepard/ Survival

“Recitata, falsa, costruita e distorta”: sono queste le accuse mosse da un gruppo di esperti contro una serie TV che vede come protagonista una tribù amazzonica.

La trasmissione “Mark & Olly: Living with the Machigenga” è stata trasmessa l’anno scorso da BBC e da Travel Channel negli USA. Per realizzare lo show, Mark Anstice e Olly Steeds avrebbero vissuto in un villaggio degli Indiani Matsigenka per diversi mesi, per mostrare agli spettatori la vita “vera” della tribù.

Oggi, tuttavia, due esperti degli Indiani Matsigenka hanno rilasciato pubblicamente pesanti accuse. L’antropologo Glenn Shepard ha lavorato con i Matsigenka per 25 anni e parla la loro lingua in modo fluente. Ron Snell, figlio di missionari americani, è cresciuto con la tribù e parla anch’esso la loro lingua.

Un cacciatore Matsigenka rientra con un cinghiale.
Un cacciatore Matsigenka rientra con un cinghiale.
© G Shepard/ Survival

Nell’elenco sottostante sono riportate solo alcune delle accuse mosse da Shepard, pubblicate sull’autorevole giornale Anthropology News:

• Molte delle traduzioni delle parole degli Indiani erano costruite ad arte per far sembrare la tribù ossessionata dal sesso, gretta e selvaggia. In tal modo si è offerto un ritratto della tribù “falso e offensivo”.
• Molti dei fatti presentati come reali devono essere stati “recitati”.
• In una scena importante del programma, Olly viene sottoposto a dolorose punture di formica per essere purificato “secondo la tradizione matsigenka” e poter “scontare antiche punizioni per aver acquistato carne di cervo”. Shepard denuncia la procedura come “costruita” e priva “di basi etnografiche”.

In un articolo sul suo blog, Ron Snell accusa i registi di “pagare i Machiguenga per interpretare se stessi, inducendoli a fare e dire cose che normalmente i membri della tribù non farebbero né direbbero”.

Dopo aver intervistato due degli Indiani protagonisti della serie, Snell ha dichiarato: “I nostri sospetti erano fondati. [Mark and Olly] sono arrivati al villaggio attraverso un sentiero ben battuto e si sono allontanati da esso solo di pochi passi, per essere filmati mentre si facevano strada attraverso la giungla. Hanno anche pagato qualcuno perché facesse delle nuove cushmas [tuniche di cotone], in modo che tutti ne potessero indossare una. Tutto il programma è stato costruito sulla finzione che uno dei due uomini fosse accettato e l’altro trattato come un pigro straniero…"

“Presto il traduttore si è disilluso ma ha continuato a lavorare per denaro. Si vergogna di aver avuto qualcosa a che fare con tutto ciò.”

La serie aveva già guadagnato l’attenzione dei media tempo prima, quando una missione esplorativa della troupe fu accusata di aver provocato in Perù un’epidemia di influenza tra gli Indiani isolati, provocando la morte di 4 di loro. Alla fine lo show è stato filmato a breve distanza dall’area dell’incidente.

Nella serie TV, i Matsigenka sono stati ripetutamente tradotti impropriamente.
Nella serie TV, i Matsigenka sono stati ripetutamente tradotti impropriamente.
© Cicada

Cicada, la società di produzione responsabile della serie, non ha rilasciato commenti.

“La trasmissione ‘Mark & Olly: Living with the Machigenga’ è un deprimente esempio del modo con cui i popoli tribali vengono solitamente ritratti in TV” ha dichiarato il direttore generale di Survival International Stephen Corry. “Uno stereotipo dopo l’altro, i Matsigenka sono stati descritti via via come insensibili, pervertiti, crudeli e selvaggi. Era davvero questo quello che la troupe ospite pensava di loro? Le emittenti non avrebbero il coraggio di fare affermazioni altrettanto false su altre minoranze del mondo industrializzato. Sfortunatamente, con i popoli indigeni accade fin troppo spesso – la televisione sta utilizzando impunemente stereotipi che calzerebbero bene all’Epoca vittoriana.”

In risposta alla preoccupante abitudine di ritrarre i popoli tribali in modo negativo, Survival sta elaborando un codice di condotta per documentaristi.

Per altri esempi di imprecisioni e cattive traduzioni, clicca qui

Note agli editori:

1. Il nome della tribù attualmente utilizzato è “Matsigenka”. Prima era più comune “Machiguenga”. Il termine “Machigenga” usato nel programma di Mark & Olly è invece sbagliato.

2. Il dottor Glenn Shepard è un etnobotanico e un antropologo medico specializzato in popoli indigeni amazzonici. Ha pubblicato più di 50 lavori scientifici ed è attualmente ricercatore in Etnologia indigena presso il Museo Paraense Emilio Goeldi di Belém, in Brasile.

3. Ron Snell è cresciuto con i Matsigenka, dove i suoi genitori erano missionari. Ha scritto numerosi libri sulla sua infanzia con la tribù e torna regolarmente nell’area. Oggi dirige un centro per senzatetto in Nebraska, USA. Sua madre, che ha confermato le accuse contro la serie televisiva, è autrice di un corposo dizionario della lingua matsigenka (900 pagine).

4. Una versione più lunga dell’articolo del dottor Shepard si può leggere sul suo blog: ethnoground.blogspot.com

 

Condividi questa storia.

 

Tieniti aggiornato

Iscriviti alla newsletter elettronica di Survival:

Ricevi le notizie in tempo reale:

 

o seguici su Internet:

Archivio notizie