Violenze sui Baka nel nome della conservazione

Nel Camerun sudorientale, molti Baka vengono sfrattati illegalmente dalle loro terre ancestrali nel nome della “conservazione”.

Sono accusati di bracconaggio perché cacciano per mangiare.

Subiscono arresti e pestaggi, torture e morte per mano di squadre anti-bracconaggio sostenute dal WWF.

Molti Baka (come la donna che parla nel video) si riferiscono alle squadre anti-bracconaggio con il termine di “dobi-dobi” (WWF), poiché non fanno distinzioni tra il WWF e il Ministero camerunense alle Foreste e alla Fauna.

Popoli: i 'Pigmei'