Il tasso di deforestazione più alto al mondo nel territorio degli Incontattati 21 gennaio 2014

"Alcune compagne produttrici di carne sono determinate a radere al suolo l’ultima porzione di foresta degli Ayoreo incontattati. "
"Alcune compagne produttrici di carne sono determinate a radere al suolo l’ultima porzione di foresta degli Ayoreo incontattati. "
© GAT / Survival

Uno studio scientifico dell’Università del Maryland rivela che le foreste del Chaco paraguaiano – ultimo rifugio degli Ayoreo incontattati – sono devastate dal tasso di deforestazione più alto al mondo. A provocare la devastazione, si legge nel dossier, è lo “sviluppo degli allevamenti di bestiame”.

Alcune drammatiche immagini satellitari mostrano l’entità della distruzione della foresta del Chaco tra il 1990 e il 2013. Il territorio rivendicato dagli Ayoreo è uno degli ultimi lembi di foresta rimasti (l’area all’interno del quadrato rosso).

Condividi questa immagine con i tuoi amici, fai un semplice copia e incolla sulla tua pagina Facebook:

<iframe src="http://s3.amazonaws.com/assets-production.survivalinternational.org/static/chaco_slider.html" style="border:0px none; display: block; margin: auto;" scrolling="no" height="620px" width="620px"></iframe>


Come molti altri popoli indigeni del mondo, gli Ayoreo dipendono dalla foresta per sopravvivere, e la proteggono da migliaia di anni.

Recentemente il Ministro dell’Ambiente del Paraguay ha suscitato indignazione per aver autorizzato alcune società brasiliane a spianare la foresta degli Ayoreo, che si trova all’interno di una Riserva di Biosfera UNESCO. Le compagnie coinvolte, produttrici di carne, sono la Yaguarete Pora S.A. e la Carlos Casado S.A., controllata dal gigante spagnolo delle costruzioni Grupo San José.

Gli Ayoreo incontattati sono costretti a vivere in fuga costante dai bulldozer che stanno distruggendo il territorio. Qualsiasi contatto con gli allevatori potrebbe essere loro fatale perché non hanno difese immunitarie verso le malattie importate dall’esterno.

“(Per gli Ayoreo e i loro parenti incontattati) la protezione della foresta e del territorio rappresenta la vita stessa” ha scritto l’organizzazione ayoreo OPIT in un appello urgente al Relatore Speciale delle Nazioni Unite per i popoli indigeni.

“I progetti di Yaguarete e Carlos Casado all’interno della terra ancestrale degli Ayoreo-Totobiegosode finiranno con il cancellare e devastare l’ecosistema della loro foresta e tutte le sue risorse naturali.”

“Per quanto ancora il Paraguay potrà vantarsi di avere due Riserve di Biosfera UNESCO?” ha detto oggi Stephen Corry, Direttore generale di Survival International. “Con il più alto tasso di deforestazione al mondo, il Chaco non durerà per sempre e l’unica tribù incontattata del paese sarà cancellata dalla faccia della Terra. Il governo deve impedire agli allevatori brasiliani di distruggere l’eredità del suo popolo prima che per il Chaco, e per gli Ayoreo, sia troppo tardi.”

 

Condividi questa storia.

 

Aiuta gli Ayoreo

Tieniti aggiornato

Iscriviti alla newsletter elettronica di Survival:

Ricevi le notizie in tempo reale:

 

o seguici su Internet:

Archivio notizie