E-mail urgente

Chiedi al WWF di smettere di finanziare abusi nel Camerun sudorientale

© Edmond Dounias/Survival

In Camerun, i ‘Pigmei’ Baka e altre tribù della foresta vengono cacciati dalle terre ancestrali nel nome della “conservazione”. Gran parte delle loro terre sono state trasformate in “aree protette”. A causa delle restrizioni sulla caccia vengono spesso criminalizzati come “bracconieri” quando cacciano per nutrire le loro famiglie. I Baka non hanno dato il loro consenso a queste misure, ma il WWF (Fondo mondiale per la natura) continua a sostenerle.

I Baka e i Bayaka, come decine di altre tribù della foresta in Camerun, la Repubblica Centrafricana e la Repubblica del Congo, rischiano arresti, pestaggi, torture e morte per mano delle squadre anti-bracconaggio finanziate dal WWF.

Sono passati più di 15 anni da quando il WWF ha saputo per la prima volta degli abusi dei Baka da parte delle guardie in Camerun, ma non è ancora intervenuto in modo efficace – come spieghiamo nella nostra Istanza formale.

Per favore, invia subito una e-mail al direttore generale del WWF internazionale chiedendogli di smettere di finanziare le squadre anti-bracconaggio fino a quando gli abusi non saranno fermati, e di rispettare i suoi impegni per i diritti umani.

E-mail inviate:  Aiutaci a raggiungere 20.000!



a: Marco Lambertini

Target email addresses:[email protected]

CC email addresses: [email protected][email protected][email protected][email protected]

Egregio dottor Lambertini,

ho appreso con grande preoccupazione che gli uomini e le donne Baka del Camerun subiscono regolarmente violenze e intimidazioni da parte dei guardaparco e dei soldati che li accompagnano durante i pattugliamenti.

Il WWF, attraverso il Ministero delle foreste e della fauna, fornisce sostegno e finanziamenti fondamentali per queste squadre. Il WWF ha quindi la responsabilità di assicurarsi che questi fondi non siano utilizzati per violare i diritti dei Baka e dei loro vicini.

Sono preoccupato anche perché il WWF continua a sostenere le aree protette e le restrizioni alla caccia di sussistenza nel territorio baka, sebbene i Baka non abbiano mai dato il loro consenso. Tutto ciò viola le stesse linee guida sui popoli indigeni adottate dal WWF.

La esorto a prendere provvedimenti immediati per garantire che i fondi del WWF non siano usati per compiere questo tipo di abusi, e per fare in modo che il lavoro del WWF in Camerun rispetti i principi stessi dell'organizzazione sulla conservazione e sui popoli indigeni.

Grazie. Cordiali saluti.