© Kate Eshelby /Survival

Al prossimo vertice della Convenzione sulla diversità biologica, i leader mondiali prevedono di accordarsi per convertire il 30% della Terra in “Aree Protette” entro il 2030.

Le grandi ONG della conservazione sostengono che questa conversione mitigherà i cambiamenti climatici, ridurrà la perdita di vita selvatica, aumenterà la biodiversità e di conseguenza salverà il nostro ambiente. Ma si sbagliano.

Le Aree Protette non salveranno il nostro pianeta. Al contrario, aumenteranno la sofferenza umana e in tal modo accelereranno la distruzione degli spazi che pretendono di proteggere, perché l’opposizione locale crescerà.

Sarà il più grande accaparramento di terra della storia e ridurrà centinaia di milioni di persone a vivere in povertà senza terra.

Aiutaci a fermare la Grande bugia verde! Per favore, scrivi alle Nazioni Unite, ai funzionari europei e al governo italiano che hanno in mano il destino di milioni di persone. #BigGreenLie

Nota: Se la tua nazione non è l’Italia, cerca il nome e l’indirizzo del referente del tuo paese a questo link: www.cbd.int/countries/nfp/

E-mail inviate: : 3.719
Aiutaci a raggiungere 5.000!