E-mail urgente

Insieme possiamo fermare gli incendi in Amazzonia

-

-

© Fiona Watson/Survival

I territori indigeni continuano bruciare mentre gli invasori illegali, incoraggiati dal Presidente del Brasile Bolsonaro, stanno facendo spazio al bestiame e al disboscamento distruggendo deliberatamente le terre di cui i popoli indigeni si sono presi cura per generazioni.

Senza le loro foreste, i popoli indigeni non possono sopravvivere. In Amazzonia, potrebbero essere spazzate via intere tribù incontattate.

Questi incendi non sono solo una catastrofe ambientale, ma anche un potenziale genocidio. Bisogna agire immediatamente.

Unisciti ai popoli indigeni nella lotta per fermare il genocidio in Brasile #StopBrazilsGenocide: scrivi al Presidente Bolsonaro e ai suoi ministri che gli incendi DEVONO essere fermati e i territori indigeni protetti.

Gli attacchi alla foresta Amazzonica, al Pantanal, alla savana del Cerrado e oltre, non costituiscono solo un pericolo per i nostri alleati indigeni: minacciano l’intera umanità!

I popoli indigeni sono i più colpiti da questo disastro. Come ha detto Sonia Guajajara “Stiamo mettendo i nostri corpi e le nostre vite in prima linea per cercare di salvare le nostre terre.”

E-mail inviate:  Aiutaci a raggiungere 10.000!



a: Presidente Jair Bolsonaro, Ministro André Mendonça e Ministro Ricardo Salles

Target email addresses:[email protected][email protected][email protected][email protected]

Egregi Presidente Jair Bolsonaro, Ministro André Mendonça e Ministro Ricardo Salles,

sono allarmato e indignato per gli incendi che stanno distruggendo i territori indigeni in tutto il Brasile. Le fiamme nella foresta Amazzonica minacciano di spazzare via le tribù incontattate. Sono i popoli più vulnerabili del pianeta e senza la loro foresta non sopravviveranno.

Insieme ai popoli indigeni del Brasile, vi esorto a destinare attenzione e risorse agli interventi necessari per spegnere immediatamente gli incendi, consegnare alla giustizia chi brucia illegalmente i territori indigeni, rispettare la costituzione brasiliana e le leggi internazionali ratificate dal Brasile, e assicurare che la terra dei popoli incontattati – e di tutti i popoli indigeni – sia protetta.

Gli assalti ai primi popoli del vostro Paese sono un attacco al cuore e all'anima della vostra nazione, e sono una minaccia per tutta l'umanità.

Cordiali saluti.