© Survival

I Pigmei Baka e Bayaka vengono cacciati dalle terre ancestrali nel nome della “conservazione”. A causa delle restrizioni sulla caccia vengono spesso criminalizzati come “bracconieri” quando cacciano per nutrire le loro famiglie. I Baka e i Bayaka non hanno dato il loro consenso a queste misure, ma il WWF (Fondo mondiale per la natura) continua a sostenerle.

I Baka e i Bayaka, come decine di altre tribù della foresta in Camerun, la Repubblica Centrafricana e la Repubblica del Congo, rischiano arresti, pestaggi, torture e morte per mano delle squadre anti-bracconaggio finanziate dal WWF.

Sono passati più di 15 anni da quando il WWF ha saputo per la prima volta degli abusi dei Baka da parte delle guardie forestali in Camerun, ma non è ancora intervenuto in modo efficace – come spieghiamo nella nostra Istanza formale.

Per favore, invia subito una e-mail al direttore generale del WWF internazionale chiedendogli di smettere di finanziare le squadre anti-bracconaggio fino a quando gli abusi non saranno fermati, e di rispettare i suoi impegni per i diritti umani.

E-mail inviate: : 15.730
Aiutaci a raggiungere 20.000!