E-mail urgente

Per i 50 anni del Botswana, chiediamo il rispetto dei diritti dei Boscimani

© Survival International

Dieci anni fa la Corte Suprema del Botswana ha riconosciuto che i Boscimani del Kalahari Centrale erano stati sfrattati illegalmente dalle loro terre ancestrali, e ha sancito il loro diritto a farvi ritorno e a vivervi in pace. Oggi, tuttavia, la maggior parte dei Boscimani sono ancora costretti a richiedere un permesso della validità di un mese per restare nella propria terra; se non lo fanno, rischiano 7 anni di prigione.

La Corte ha anche stabilito che impedire ai Boscimani di cacciare viola il loro diritto alla vita. Nonostante ciò, il governo ha bandito la caccia e ha imposto una politica che prevede di sparare a vista sui trasgressori.

Queste violazioni sono state criticate in tutto il mondo – persino dalle Nazioni Unite e dal Dipartimento di Stato americano. Se non cesseranno, nel giro di poche generazioni nessun Boscimane potrà più vivere nella riserva.

Chiedi al Presidente Khama e a suo fratello, il Ministro dell’Ambiente del Botswana, di rispettare la sentenza del 2006 della Corte Suprema.

E-mail inviate: Aiutaci a raggiungere 2.000!



a: Presidente Ian Khama and SE Ministro Tshekedi Khama

Target email addresses: [email protected] [email protected] [email protected]

 

Al destinatario viene inviato solo il tuo nome, non il tuo profilo Facebook nè l'indirizzo e-mail

Nessun spamming nè cessione a terzi

Vorremmo tenerti aggiornato sul nostro lavoro e sugli sviluppi delle campagne, segnalarti articoli, video o notizie di rilievo, e inviarti richieste di azione urgente quando davvero importante.

Le informazioni che ci fornirai saranno conservate da Survival International Italia. Se volessi modificare le modalità di trattamento dei tuoi dati, chiamaci al numero 02 8900671 oppure scrivici a [email protected]. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati personali, leggi la nostra pagina sulla Privacy.