Il kit ConTatto

ConTatto: in compagnia di Guiomar, Anton, Esimba e Tsuubee per scoprire altri modi di vivere, di pensare e di fare [per bambini dai 6 agli 11 anni, per insegnati, genitori e classi delle scuole elementari]

Quattro giovani indigeni – un ciukci siberiano, un giovane pigmeo ba-aka del Congo, una ragazzina yanomami dell’Amazzonia e un piccolo boscimane gana – raccontano la loro vita di tutti i giorni, i giochi e le preoccupazioni per il futuro attraverso 16 lettere “autografe” indirizzate ai loro coetanei europei. Completano il kit 4 poster monografici con didascalie interattive; un planisfero sui popoli tribali del mondo; una guida per insegnanti, schede interattive e laboratori sul pregiudizio e sul commercio equo.

Distribuito in altri Paesi del mondo con il titolo We, the world e già accolto con entusiasmo nelle scuole europee, l’edizione italiana del kit è stata completamente rinnovata e arricchita grazie al contributo dell’ Assessorato alla Pace della Provincia di Milano.

PER RICHIEDERE IL KIT
Riceverai a casa la tua copia di ConTatto a fronte di un contributo per le spese di stampa e spedizione di 12€ per una copia, 18€ per 2 copie, 35€ per 5 copie e 6€ cad. oltre le 6 copie.

Telefona allo 02 8900671 o scrivi a info@survival.it per comunicarci i tuoi dati e conoscere le modalità di pagamento.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Ambientato nell’universo umano ed ecologico dei popoli indigeni, ConTatto è stato ideato per permettere ai bambini delle scuole elementari di guardare il mondo anche dal punto di vista di altre culture e per stimolare in loro la consapevolezza che tutti i popoli, benché diversi tra loro o lontani gli uni dagli altri, debbano considerare se stessi abitanti di una casa comune, agire con lungimiranza e con rispetto e, dunque, con tatto.

Prodotto nella sua edizione originale dalla nostra sede di Londra con il titolo We, the world, il kit è disponibile anche in inglese e in spagnolo ed è già stato usato con successo in migliaia di case e di classi, in oltre 50 paesi del mondo. In Italia, il kit è alla sua seconda edizione arricchita di un nuovo modulo dedicato ai Boscimani del Kalahari e di due ricche schede-laboratorio sulla percezione della diversità e sul commercio equo e solidale.

Strutturato a moduli monografici, ConTatto racconta la vita di quattro giovani indigeni: Guiomar, una bambina yanomami dell’Amazzonia brasiliana, Esimba un pigmeo ba-aka della foresta pluviale del Congo, Anton, un giovane ciukci della Russia siberiana e Tsuubee, un bambino boscimane del Kalahari, membro del popolo africano di cacciatori-raccoglitori più antico della terra.

Nonostante il kit sia un’elaborazione originale di Survival, Esimba, Guiomar, Anton e Tsuubee sono persone reali, e appartengono ad alcune delle numerosissime comunità tribali con cui Survival lavora dal 1969.

Attraverso lettere autografe scritte come se avessero un amico di penna in Europa, i quattro giovani indigeni ci parlano di loro in prima persona, raccontando ai coetanei del resto del mondo la loro vita e quella del loro popolo: i giochi, le ansie, i desideri per il futuro. Guiomar descrive la gioia di vivere nella foresta ma anche il dolore provocato dalle malattie portate dai cercatori d’oro; Anton racconta come sia eccitante allevare le renne ma anche i problemi provocati dal collasso dell’ex Unione Sovietica; Esimba parla con orgoglio della sua abilità di raccoglitore di miele ma anche della paura dei tagliatori di legna che invadono la foresta. Tsuubee attende con ansia di diventare un abile cacciatore del deserto ma viene improvvisamente trasferito a forza nei campi “di sviluppo” governativi.

Ancora oggi, purtroppo, i popoli tribali continuano a essere minacciati dall’avanzata del “progresso” e dagli stereotipi razzisti che li considerano e li descrivono come primitivi, destinati inevitabilmente all’estinzione o all’assimilazione culturale ed economica. In realtà, i popoli tribali del mondo sono società ricche e vitali, che hanno saputo sviluppare tecniche sofisticate ed efficaci per sopravvivere in alcuni dei luoghi più inospitali del pianeta. Per sfidare i pregiudizi e aiutarli a mantenere la loro identità e a decidere liberamente del loro stile di vita, Survival ha voluto produrre uno strumento che diffonde i principi della pace attraverso la scoperta del valore di altri modi di vivere e di pensare.

Guiomar, Esimba, Anton e Tsuubee, infatti, trascorrono il tempo sguazzando nei fiumi, imparando dagli adulti i gesti della caccia, lanciando il lazo come i padri allevatori di renne o giocando nelle enormi case comuni della foresta. Hanno interessi molto diversi, perciò, dalla maggior parte dei ragazzi che conosciamo. Conoscerli, tuttavia, farà subito balzare agli occhi che, al di là delle differenze, spesso istruttive e affascinanti, gli aspetti importanti della vita sono gli stessi in tutto il mondo: l’amore per la famiglia, la voglia di giocare con gli amici, di scoprire cose nuove, di sentirsi al sicuro, di progettare serenamente il futuro.

I MATERIALI DEL KIT

I POSTER FOTOGRAFICI
Ai popoli protagonisti del kit sono dedicati quattro poster illustrati con immagini a colori e didascalie interattive che introducono la vita quotidiana e il rapporto degli indigeni con l’ambiente, stimolando l’immedesimazione degli studenti e il confronto con altri modi di vivere.

LE LETTERE AUTOGRAFE
I quattro giovani tribali scrivono ai loro coetanei europei 4 lettere ciascuno, raccontando la loro vita di tutti i giorni con un linguaggio semplice e fresco.

LE ATTIVITÀ
Per ciascun popolo, una scheda interattiva su aspetti, curiosità e attività da svolgere in classe: i gesti usati dai Pigmei durante la caccia, i mille usi delle piante della foresta da parte degli Yanomami, il mito della creazione dei Ciukci; le tecniche di raccolta dei frutti del deserto dei Boscimani del Kalahari. E, ancora, brevi glossari, le istruzioni per costruire da soli uno strumento musicale boscimane e uno spazio per disegnare un incontro ravvicinato davvero speciale, secondo il proprio punto di vista.

LA CARTA DEI POPOLI
Un planisfero coloratissimo mostra le regioni di residenza di alcuni degli oltre 5000 popoli indigeni della Terra e presenta, in particolare, i popoli protagonisti del kit per voce di quattro giovani tribali. Appendetelo in classe, accanto alla vostra carta del mondo: può essere usato per introdurre il tema della straordinaria diversità culturale del nostro pianeta, che rappresenta una delle ricchezze più importanti per il futuro dell’umanità.

LA GUIDA PER INSEGNANTI
Background
Per ciascun protagonista del kit, una scheda con informazioni su stile di vita, organizzazione sociale, cultura e problemi del suo popolo.

Attività suggerite
Suggerimenti e attività per utilizzare i diversi materiali del kit e per trasformarlo in una ricca unitdidattica interdisciplinare.

I LABORATORI

Completano il kit due schede esplicitamente rivolte agli insegnanti utili a costruire percorsi interattivi e interdisciplinari sul razzismo e sul commercio equo e solidale: il punto di vista degli altri, le radici del pregiudizio, il ruolo di ciascuno nella costruzione di rapporti più equilibrati tra i popoli.