‘I safari umani devono finire!’ Mozione al parlamento britannico 6 febbraio 2012

Ragazze jarawa con abiti donati dagli stranieri. L’invasione della loro terra rischia di esporre gli Jarawa a malattie verso cui non hanno difese immunitarie.
Ragazze jarawa con abiti donati dagli stranieri. L’invasione della loro terra rischia di esporre gli Jarawa a malattie verso cui non hanno difese immunitarie.
© Survival

LEGGI IN FONDO A QUESTA PAGINA PER PARTECIPARE ALLA CAMPAGNA DI SURVIVAL: CON UN SEMPLICE CLICK POTRAI INVIARE UNA MAIL AL GOVERNO INDIANO CHIEDENDOGLI DI FERMARE SUBITO I SAFARI UMANI.


Lo scandalo dei “safari umani” nelle Isole Andamane ha raggiunto il Parlamento britannico, dove alcuni deputati hanno presentato una mozione per chiedere all’India di chiudere la strada illegale che attraversa la riserva della tribù degli Jarawa.

Presentata alla Camera dei Comuni da Mike Crockart, e sostenuta da un numero crescente di parlamentari, la mozione chiede che si smetta di trattare gli Jarawa, uscire recentemente dall’isolamento, come attrazioni in un “parco per safari umani”.

Si rivolge anche al governo Indiano perché “prenda tempestivi provvedimenti per chiudere la Andaman Trunk Road”, la strada divenuta illegale nel 2002 dopo l’ordine di chiusura emesso dalla Corte Suprema.

La mozione giunge dopo la diffusione di nuovi video da parte del quotidiano britannico The Observer. Le immagini dimostrano il coinvolgimento di polizia e militari nei “safari umani”, nonostante le smentite del capo della polizia delle Andamane.

In una clip si vedono alcune ragazze seminude a cui viene ordinato di danzare per un funzionario della polizia indiana, seduto lì accanto. Una voce fuori campo dice alle ragazze di “indietreggiare un po’, ancora un po’”. Poi viene loro detto “Ballate.”, e loro cominciano a danzare.

Survival International ha denunciato lo scandalo dei “safari umani” per la prima volta nel 2010, ma la condanna internazionale è cresciuta negli ultimi mesi, costringendo il Ministro degli Affari Interni dell’India a ordinare un’indagine.

Veicoli in coda per entrare nella riserva degli Jarawa lungo la strada Andaman Trunk Road.
Veicoli in coda per entrare nella riserva degli Jarawa lungo la strada Andaman Trunk Road.
© G Chamberlain/ Survival

La portata dello scandalo è tale da aver raggiunto anche i membri del Parlamento europeo a Bruxelles.

L’eurodeputato Graham Watson, Presidente della delegazione parlamentare per l’India, ha descritto lo sfruttamento degli Jarawa come un “disonore” e si è impegnato a seguire la questione con i funzionari Indiani.

Allo stesso modo, l’eurodeputata Julie Girling ha reso nota la sua posizione su Twitter: “@Survival conduce una campagna per mettere fine ai safari umani e chiudere la Andaman Trunk Road che attraversa la riserva jarawa”.

“Il nuovo video pubblicato dall’Observer mostra che le misure preventive messe in atto delle autorità andamanesi non funzionano” ha commentato Stephen Corry, Direttore Generale di Survival International. “È tempo che il governo indiano affronti il problema alla radice: la strada che deve essere chiusa.”

Survival fa oggi un appello pubblico chiedendo a tutti di scrivere una e-mail al governo indiano sollecitandolo ad agire con urgenza per fermare i safari umani.

Ecco la traduzione del testo inglese, inviabile direttamente dal sito di Survival con un semplice click:

Chiedi all’India di fermare i safari umani

I turisti delle Isole Andamane, in India, usano una strada illegale per introdursi nella riserva della tribù degli Jarawa, mentre i tour operator e i taxisti “attirano” gli Jarawa con dolci e biscotti. Video recenti mostrano alcuni poliziotti ordinare a un gruppo di ragazze jarawa di danzare. Per favore, scrivi un’e-mail al governo indiano chiedendo di chiudere la strada e di fermare subito questi “safari umani”.

“Sono estremamente preoccupato per la tribù degli Jarawa delle Isole Andamane. La Corte Suprema dell’India ha ordinato di chiudere la strada che attraversa la riserva indigena nel 2002, ma ad oggi è ancora aperta. La strada mette la tribù in contatto regolare con i turisti e gli abitanti locali, che trattano gli Jarawa come animali in un parco per safari umani. Vi prego di agire con urgenza perché la strada sia chiusa al più presto e perché gli Jarawa abbiano la possibilità di decidere autonomamente del loro futuro, nei tempi e nei modi che vorranno.”

INVIA SUBITO LA MAIL.

 

Condividi questa storia.

 

Aiuta gli Jarawa

Tieniti aggiornato

Iscriviti alla newsletter elettronica di Survival:

Ricevi le notizie in tempo reale:

 

o seguici su Internet:

Archivio notizie